Eichmann o la banalità del male – Hannah Arendt, Joachim Fest

14.00

Esaurito

Contattami quando torna disponibile

  • Autorə: Hannah Arendt, Joachim Fest
  • Casa Editrice: Giuntina
  • Argomento: Filosofia e Storia delle idee

Una violenta polemica a livello internazionale avevano scatenato gli articoli sul processo svoltosi a Gerusalemme contro il criminale nazista Adolf Eichmann raccolti da Hannah Arendt nel suo celebre quanto controverso libro La banalità del male. Come poteva un semplice burocrate essere responsabile dello sterminio di milioni di persone? Come poteva il «male» essere definito «banale»? Per discutere e chiarire queste e altre inquietanti domande non c’era forse interlocutore più adatto che lo storico Joachim Fest, già noto per i suoi studi sui gerarchi del Terzo Reich e che si fece presto apprezzare come autore delle monumentali biografie su Hitler e Speer. Complesse questioni storiografiche e filosofiche s’intrecciavano nel libro su Eichmann e che ritroviamo approfondite in tutta la loro vitalità e attualità anche in questo volume, che oltre ai principali documenti della controversia intorno al libro di Hannah Arendt pubblica per la prima volta l’intervista del 1964 con Joachim Fest, ritrovata solo di recente, e le inedite lettere che i due si sono scambiati fino al 1973.

INFORMAZIONI
  • Pagine 214
  • ISBN: 978-8880574903
Hannah Arendt
L'autrice

Hannah Arendt

Hannah Arendt (Hannover 1906 – New York 1975), allieva di Husserl, Heidegger e Jaspers, nel 1933 dovette emigrare in Francia a causa delle persecuzioni contro gli ebrei. Dal 1941 insegnò filosofia politica a Chicago e New York. Della sua vasta produzione – dalla teoria politica alla filosofia, dalla storia della cultura ebraica alla letteratura moderna – segnaliamo in edizione italiana: Le origini del totalitarismo (Bompiani, 1982 2a), Rahel Vernhagen. Storia di un’ebrea (Il Saggiatore, 1988), Tra passato e futuro (Garzanti, 1991), Sulla rivoluzione (Edizioni di Comunità, 1983), La disobbedienza civile e altri saggi (Giuffrè, 1985), Politica e menzogna (SugarCo, 1985), Ebraismo e modernità (Unicopli, 1986), La banalità del male (Feltrinelli, 1992).

Joachim C. Fest
L'autore

Joachim C. Fest

Joachim Fest, studioso del Reich e biografo di Hitler, è stato a lungo direttore editoriale della Frankfürter Allgemeine. Per Garzanti ha pubblicato La libertà difficile (1992), Il sogno distrutto (1996), Obiettivo Hitler (1996), Speer. Una biografia (2000), e riproposto con una nuova prefazione la monumentale biografia Hitler (1999). Nel 2006 è venuto a mancare.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti potrebbe interessare…

TlonTV 500x250

TLON TV

Dove trovi tutti i videocorsi
di Tlon!

TLONLETTER

Ricevi tutte le novità, le idee
e le promozioni di Edizioni Tlon!

Carrello
Torna su