Venti d’inizio estate

Fino al 30 giugno 20% di sconto su tutti i libri Edizioni Tlon
La promozione riguarda i titoli usciti da almeno sei mesi

Canzoni per le sirene – Guillaume Apollinaire

22.00

Disponibilità: Disponibile

Puoi pagare anche con Carta del Docente e 18app.
Questa modalità di pagamento è valida solo per l'acquisto di libri cartacei.

  • Argomento: Poesia
  • Autorə: Guillaume Apollinaire
  • Casa Editrice: Mondadori

Tra canto aperto e ricca opacità del reale, tra amore e disamore, tra sperimentazione e legame forte con la tradizione della lirica francese si realizza l’opera di un grande autore della poesia del Novecento, Guillaume Apollinaire. Scomparso appena trentottenne, sempre amato dai suoi lettori, è stato molto amato anche dai poeti, come dimostra questa antologia, che raccoglie traduzioni di tre di loro, appunto, appartenenti a generazioni diverse, ma legati da un solidissimo filo conduttore letterario: Vittorio Sereni, Giovanni Raboni, Maurizio Cucchi. Ognuno è qui presente con le proprie predilezioni dall’opera di Apollinaire, e dunque con scelte tratte da uno scenario aperto, apertissimo, che include la sintesi magistrale e la grazia sottile dei disegni del Bestiario per arrivare ai componimenti più vasti e articolati, poematici e prosastici come Zona o Vendemmiaio, muovendo dall’acutezza esemplare del Pont Mirabeau o dei Colchici fino ai capitoli della malinconia amorosa del Canto del malamato. Un secolo, dunque, è trascorso dalla scomparsa dell’autore, ma l’emozionante freschezza della sua poesia, così variamente estrosa nel suo compiersi, ci arriva con quell’intatta e incantevole perfezione che è solo dei grandi.

INFORMAZIONI
  • Pagine 224
  • ISBN: 978-8804705253
Guillaume Apollinaire
L'autore

Guillaume Apollinaire

Guillaime Apollinaire (Roma 1880 – Parigi 1918) è stato un importante poeta francese. Fondò riviste e scrisse cronache d’arte. Fu il primo a sostenere i fauves, presentando nel 1908 opere di Matisse e Derain, e appoggiò la “rivoluzione” cubista con uno scritto rimasto celebre, I pittori cubisti (1913). Entrò in contatto con F.T. Marinetti e scrisse il manifesto L’antitradizione futurista (1913) e fu sempre pronto a cogliere l’importanza delle più diverse tendenze artistiche, da Delaunay a Picabia e a De Chirico. È autore di numerose opere in prosa.

Ti potrebbe interessare…

TlonTV 500x250

TLON TV

Dove trovi tutti i videocorsi
di Tlon!

TLONLETTER

Ricevi tutte le novità, le idee
e le promozioni di Edizioni Tlon!

Carrello
Torna su